top of page

BLOG

Lo sfruttamento nella moda: chi sono le vittime?


L'abbigliamento è una delle più grandi industrie del mondo e in molti paesi lo sfruttamento dei suoi lavoratori è molto diffuso.


I proprietari della fabbriche di abbigliamento cercano di pagare i loro lavoratori il minimo per produrre i capi, guadagnando tempo e risparmiando soldi. Così come l'obiettivo del consumatore è quello di trovare i vestiti al prezzo migliore, i marchi usano la stessa logica per trovare fornitori in tutto il mondo.


La nostra azienda combatte lo #sfruttamento nell'industria della moda. Ricordiamo ogni giorno ai clienti che i nostri dipendenti sono la linfa vitale dei loro vestiti. Nelle aziende di produzione di abbigliamento, ancora oggi, durante l'era dell'Industria 4.0, al contrario di altre industrie, c'è ancora l'uomo dietro ogni macchinario e questo è per noi un elemento di orgoglio.


La nostra azienda di produzione abbigliamento opera #eticamente creando un' occupazione di lavoro sicura e ben remunerata, ma crediamo che questo non sia sufficiente. Abbiamo creato un luogo di lavoro dove i nostri dipendenti possono trovare una grande famiglia: è importante che ogni singola persona si senta libera di esprimersi, imparare e crescere all'interno della nostra azienda.


La nostra chiave segreta? La passione. Amiamo il nostro lavoro e trasmettiamo ai nostri dipendenti l'importanza di ogni compito che svolgono. Non è semplicemente un beneficio per i nostri dipendenti, ma anche per i nostri clienti che trovano dei professionisti che al mattino si svegliano felice ed emozionati di fare qualcosa di gratificante per se stessi e per gli altri, anche se si tratta solo di cucire un bottone.



Comments


bottom of page